Questioni di…etichetta (#Royal?)

Il dress code dei matrimoni?

No ai tacchi acrobatici alla Victoria Beckham o  a cappelli esagerati alla Beatrice di York.

 abito-da-sposa-nozze-reali

Forse non sarà un royal wedding, ma comunque è il momento importante per i futuri sposi, allora perchè fare passi falsi? Un esempio? L’ex Spice Girl e David Beckham, invitati alle nozze di William e Kate nell’aprile 2011, scivolarono su alcuni errori “orrendi!”, direbbe Carla Gozzi! Lui arrivò con appuntate le onorificenze al bavero, lei su tacchi altissimi. Ma galateo dice…no a plateau, sandali e slingback.

abito-da-sposa-nozze-reali

Se ben ricorderete, nel 2011 per il sì  di Carlo e Lady Diana, agli ospiti, fu recapitato un manuale di 22 pagine su come presentarsi. Così come lo è stato per le nozze di Harry e Meghan. L’invito recapitato, indica chiaramente come vestirsi: gli uomini in uniforme, morning coat o lounge suit; le donne abito da giorno con cappello.

abito-da-sposa-nozze-reali

Già il cappello. Ma quale? Intanto, ogni stagione ha il suo copricapo. Beatrice di York, figlia del principe Andrea e Sarah Ferguson, azzardò un originalissimo, ma ingombrante, cappello firmato #PhilipTreacy, per non parlare della tesa sfoggiata da Zara Phillips e dalla Princess Michael di Kent.

abito-da-sposa-nozze-reali

Ma vogliamo sentenziare su Samantha Cameron che «dimenticò» di indossare le calze al matrimonio reale? Comprensibile per la stagione primaverile, ma inaccettabile per il protocollo. Che non tollera, allo stesso modo, gonne troppo corte, scollature pronunciate e braccia scoperte. No al colore nero, bianco e le fantasie troppo forti.

abito-da-sposa-nozze-reali

abito-da-sposa-nozze-reali

L’indicazione del day dress suggerisce di presentarsi in abito da giorno: no al lungo alle caviglie o scintillanti paillettes. Per i groosmen,  uniforme o morning coat (giacca a code e pantaloni a righe) o un completo elegante come i classici da ufficio, meglio se grigio o blu. Scarpe solo in nero.

abito-da-sposa-nozze-reali

E alla sera? La regina, non ama gli abiti da sera a scollatura totale, ma è anche vero che prestò la sala del trono a Buckingham Palace per la cena di nozze di William, anche se non onorò della sua presenza. Dunque, si a un pò di audacia, si al dress in lungo! Ci sono etichette che in una serata ufficiale non possono mancare!

abito-da-sposa-nozze-reali

Ma tu, dovendo attenerti a certe “regole” reali, parteciperesti a un #RoyalWedding?