Estate 2019! Scopri i temi matrimonio must del momento!

Sposa 2019?

Il filrouge che hai scelto ancora non ti convince? Leggi l’articolo: gli spunti più belli li troverai qui, per essere sempre al passo con lo stile del momento!

Come ben sai, quasi tutti i matrimoni sono caratterizzati dal famoso tema, il fil rouge, che rende armoniosa, curata, raffinata e spesso unica la cerimonia di nozze!

Ma tu a che punto sei con le tue wedding inspirations? Mmmm… già ti sento in ansia! Ma nessuna paura: ti darò le chicche più in del matrimonio 2019 in modo che tu possa avere spunti e “copiare” qualche ideuzza!!!


Baroque Wedding

Perchè il Barocco è uno dei temi che più spopolerà nel 2019 per il matrimonio? Semplice…è ricco, sontuoso e decisamente regale. La sua parola d’ordine è “sfarzo“.

Questo wedding theme, riprende lo stile artistico dell’epoca barocca: dalle decorazioni sfarzose e fantasiose, con composizioni complesse e movimentate, stupirà con i suoi dettagli, che saranno tanti e preziosi, soprattutto con i suoi colori.

La sposa 2019 che preferirà questo stile avrà un abito ove l’oro è senza dubbio il colore protagonista, ma attenta a non esagerare e cadere nel kitsch. Colore che può essere accostato al viola, al porpora, al verde smeraldo, al blu e all’avorio.

Se prendiamo come esempio Dolce&Gabbana, vedrai che hanno saputo dimostrare che il barocco può essere fascino ed eleganza insieme!

Per far sì che lo stile venga subito riconosciuto dai vostri invitati non coglierli impreparati, è importante che tutti i dettagli seguano determinate caratteristiche.

 

Partendo dalla partecipazione di matrimonio, che avrà avere un design a tema, semmai realizzata con la tecnica laser in carta oro glitter.

L’allestimento spazierà dai candelabri in ottone o dorati, con portacandele in vetro, strutture ricche di fiori, vasi color oro, cristalli, ai centrotavola floreali alti e ricchi, fino al tableau de mariage realizzato con una grande cornice baroque style. E poi, candele, ceri, ovunque e di altezze diverse!

Infine, la weddingcake, in pasta di zucchero, a piani, molto ricca di decori color oro, quasi esagerata!

Questo stile è di impatto, ma cerca di creare armonia e attenta a dosare bene gli ingredienti!


Bohémien

La tendenza boho ha qualche scia dello scorso anno che è spopolato tra i matrimoni. Se adori questo stile, green e shabby saranno gli elementi da scegliere.

Qui la natura un po’ selvaggia, fa da sfondo a tutto l’evento, che sia campagna o un bosco o una pineta o un luogo lontano dal caos cittadino.

Naturalmente lo stile bohèmien si avvalora dell’uso del riciclo e del fai da te, di elementi naturali quali fiori di campo, verde selvaggio, fiori e rami naturali.

Romanticismo, naturalezza e un tocco vintage, sono gli elementi del perfetto abito da sposa: opta per un dress leggero, etereo in chiffon di seta, un po’ sognante, lungo fino a terra dalle linee scivolate e morbide, con una gonna svolazzante.


La scollatura assolutamente “in”: lascia la schiena delicatamente scoperta.  Indicate sono decorazioni con piccole perle a motivo floreale e tessuto in pizzo!

Per le partecipazioni utilizza elementi decorativi floreali come coordinato grafico, quindi sì a fiori variopinti, magari con un effetto acquerello e ogni tipo di decorazione naturale.

Tavoli in legno anche grezzi senza tovaglia, mise en place semplice, materiali essenziali e dalle linee pulite. Dato che avrai gli spazi aperti, sfrutta quindi i rami degli alberi, per appendervi nastri colorati, tessuti di pizzo e macramè, acchiappasogni e ghirlande di fiori con piume e campanellini. Per i colori prediligi le sfumature avorio e champagne.

Ed infine la regina della festa, la “naked cake” che grazie al suo aspetto rustico ma, allo stesso tempo, elegante stupirà gli ospiti.


Vintage

Anni 20’,  50’ o addirittura gli anni 70’? È fondamentale saper scegliere con cura oggetti, fiori, colori e abiti!

Ortensie, camelie e fiori di lavanda. E ancora, vecchie macchine fotografiche, orologi, libri, dischi in vinile e contenitori retrò.

La location ideale potrebbe essere una tenuta storica, un casolare nobiliare in campagna, una dimora immersa nel verde o anche un borgo antico.

 

Scegli un abito da sposa leggero e morbido in crêpe di seta, in cui ci sia del pizzo, opta per un colore bianco delicato e naturale, un color panna, avorio, bianco seta. Una profonda scollatura a “V” sarà perfetta  o se ti sposerai nella stagione più fresca opta per abiti dal collo alto e con le maniche lunghe e una delicata apertura a goccia sul retro.


Anche i piccoli dettagli la differenza: bottoncini rivestiti in raso sulla schiena, una veletta in pizzo tra i capelli, una spilla originale, delle piume, dei ricami realizzati con perle e piccoli cristalli.

I colori adatti ad un matrimonio vintage sono tutte quelle tonalità un po’ “sporche”, polverose: no al bianco ottico, sì alle sfumature, avorio, bianco latte, bianco seta, crema, sabbia e beige ed anche rosa cipria, lavanda, blu polvere, grigio pietra, verde muschio e verde oliva, fino a tinte più scure come il marrone cioccolato o il marsala, perfetti per i matrimoni vintage nei mesi dell’autunno e dell’inverno.


Green

Sempre legato alla natura, potrai scegliere una location di campagna, una fattoria, una cantina, o puoi addirittura, sviluppare il tuo tema partendo da un campo di grano.

Parola d’ordine: riutilizzo! Dai vasetti di vetro, di coccio, rafie, tronchi, ballette di fieno, vecchi cesti, ecc. tutto ciò che potrà essere riciclato sfruttando l’handmade.

E ancora foglie, rami, tronchi d’albero e materiale che si trova liberamente nei boschi o nelle campagne da cui puoi realizzare i segnaposto, il tableau mariage, ecc..

L’abito da sposa sarà leggero e romantico, in tessuti naturali per essere in linea con lo stile.


Altre ispirazioni

Se hai uno spirito molto più moderno, i temi che saranno apprezzato quest’anno sono quello Industrial  e il tema viaggio, sempre gettonato e di facile realizzazione.


Cara sposina, la decisione del filrouge da seguire deve adattarsi a voi e alla vostra personalità.

L’amore è essere liberi di scegliere quello che più ci piace, non è forse così?