Trash the dress: come distruggere il vestito

Come tradizione vuole,  l’abito da sposa va conservato quasi al pari di una reliquia ma la moda si sa, non sempre va d’accordo con la tradizione. 

www.studio-1.net_-1024x678

Se ne sente ormai parlare anche in Italia, anche se ancora bene cosa sia non lo si è capito: si chiama ‘Trash the dress’ ed è l’ultima frontiera del servizio fotografico nel settore del matrimonio. Una moda arrivata dai cugini americani, con un nome che è tutto un programma: significa infatti “rovina, distruggi l’abito” . Nome che non lascia nulla al caso: si tratta di un servizio fotografico, ove gli sposi felici, si faranno immortalare in ambienti eccezionali. Una spiaggia, un campo di grano, un quartiere pieno di graffiti o in qualsiasi altro luogo, ma non in posa, bensì giocando, correndo, rotolandosi sulla battigia, spruzzandosi con vernici colorate, rotolandosi nel fango, tutte situazioni che non solo rischiano di sporcare il vestito, ma anche di sgualcirlo, strapparlo, insomma rovinarlo.

trashthedress TRASH-THE-DRESS     vestito-sposa

Certo è che uno studio fotografico di Tel Aviv è andato oltre: per pubblicizzare i suoi servizi, ha organizzato un “trash the dress” decisamente rischioso. Lo staff del White Studio ha, infatti, cosparso con liquido infiammabile l’abito da sposa di una modella, e poi ha appiccato le fiamme che sono arrivate fin sulle sue spalle, costringendo la ragazza a una precipitosa fuga in mare, mentre un uomo spegneva con un idrante il fuoco residuo sulla spiaggia.

vestito-sposa

Tutto questo per riuscire ad avere uno scatto perfetto, indimenticabile e, soprattutto, unico!

Ciò che conta è scegliere il luogo che più rappresenti gli sposi e che li faccia sentire a loro agio. Dopodiché, largo alla fantasia e godetevi questi momenti indimenticabili!

vestito-sposa-idee    vestito-sposa-idee

0